Il cacciatore di libri

Informações:

Sinopsis

Un inviato virtuale in libreria per scoprire le novità editoriali, ma anche per rivalutare romanzi pubblicati da tempo. In ogni puntata un incontro con uno scrittore per parlare del libro e non solo. Curiosità sul mondo dell'editoria, festival culturali e tendenze.

Episodios

  • "La casa senza ricordi" di Donato Carrisi e "Solo una canzone" di Roberto Livi

    04/12/2021

    Torna Pietro Gerber, l'addormentatore dei bambini, personaggio creato da Donato Carrisi e già protagonista de "La casa delle voci", psicologo per l'infanzia specializzato in ipnosi attraverso la quale aiuta i più piccoli a far emergere traumi dimenticati. Gerber è figlio di un famoso ipnotista di bambini, scomparso da alcuni anni e che gli ha lasciato un'eredità professionale pesante. Anche "La casa senza ricordi" (Longanesi) è dunque un thriller psicologico in cui i bambini hanno un ruolo fondamentale. In particolare uno: Nico, 12 anni, scomparso insieme alla madre da otto mesi. Viene ritrovato da un'anziana allevatrice di cavalli in un bosco, ma si intuisce subito che c'è qualcosa di strano: il ragazzino non sbatte le palpebre. Nico non comunica, non sa dire che fine abbia fatto sua madre e sarà compito di Pietro Gerber far riemergere in lui i ricordi e farlo parlare.. Nella seconda parte parliamo di "Solo una canzone" di Roberto Livi (Marcos y Marcos). Il protagonista è il titolare di un ristorante in dec

  • "Il grembo paterno" di Chiara Gamberale e "Tutto il bene, tutto il male" di Carola Carulli

    27/11/2021

    Adele è una 40enne che ha una bambina, Frida, 2 anni, nata con fecondazione assistita e donazione del seme. Adele, un passato di anoressia bulimica, incontra Nicola, 50enne affascinante e sposato, con il quale nasce una storia d'amore. Questa storia fa riemergere in Adele il ricordo del rapporto con il padre Rocco, perché il tipo di amore ricevuto dal padre è destinato a influenzare il modo in cui una donna si relaziona agli uomini. Il padre era molto esigente con Adele e riversava su di lei il rapporto che avrebbe dovuto avere con la moglie, ma tutto si era incrinato quando Adele aveva scoperto che lui tradiva la madre. Tutto questo viene raccontato nel romanzo "Il grembo paterno" di Chiara Gamberale (Feltrinelli) in cui si alterna il racconto di Adele ragazzina in una famiglia definita "Senzaniente" (perché inizialmente povera e poi protagonista di un riscatto economico) e di Adele adulta nel rapporto con Nicola. Nella sconda parte parliamo di "Tutto il bene, tutto il male" di Carola Carulli (Salani). Sveva

  • "Stirpe e vergogna" di Michela Marzano e "Tutti i miei uomini" di Isabella Bossi Fedrigotti

    20/11/2021

    Cosa succede se una persona cresciuta in una famiglia di sinistra, che si è impegnata politicamente a sinistra, che ha portato avanti le battaglie della sinistra, un giorno scopre che il nonno è stato fascista? Non un fascista per convenienza o per opportunismo, ma un fascista convinto, uno della prima ora, uno squadrista che ha anche preso parte alla marcia su Roma. Lo racconta Michela Marzano, scrittrice e filosofa, nel romanzo "Stirpe e vergogna" (Rizzoli) ricostruendo la storia della sua scoperta privata. Tutto è nato nel momento in cui si è accorta che il padre ha cinque nomi fra i quali Benito, di cui non aveva mai saputo nulla. Lentamente ricostruisce la storia del nonno Arturo, ma riscostruisce anche la storia della sua famiglia, soprattutto del padre che con i figli è stato sempre aspro e severo. Nella seconda parte parliamo di "Tutti i miei uomini" di Isabella Bossi Fedrigotti (Longanesi). Una serie di ritratti deliziosamente ironici di figure maschili: dal don Giovanni, bello e narciso, allo "stazz

  • "Sanguina ancora" di Paolo Nori e "Randagi" di Marco Amerighi

    13/11/2021

    "Sanguina ancora" di Paolo Nori (Mondadori) è la storia di una passione, quella dello stesso autore per Dostoevskij e le sue opere. Una passione scoperta a 15 anni quando lesse per la prima volta "Delitto e castigo" e ne rimase folgorato. Nori, scrittore e traduttore dal russo, ci accompagna così in un viaggio alla scoperta di Dostoevskij e di altri autori fondamentali nella storia della letteratura russa, intrecciando "l'incredibile vita di Fedor" alla sua. Nella seconda parte parliamo di "Randagi" di Marco Amerighi (Bollati Boringhieri), un romanzo dalla trama caleidoscopica, con diversi personaggi accomunati da una caratteristica: sono tutti nati negli anni 80 e si sentono "randagi", ossia alla ricerca di un posto nel mondo ma anche alla ricerca della propria identità. Il protagonista è Pietro, nato in una famiglia straordinaria, con un fratello, Tommaso, talentuoso, mentre lui è un ragazzo senza qualità. Quasi costretto dal fratello, va a fare l'Erasmus a Madrid e qui incontra Dora, ragazza affascinante,

  • "La ragazza del collegio" di Alessia Gazzola e "Le nostre vite" di Francesco Carofiglio

    06/11/2021

    Torna il personaggio di Alice Allevi, comparsa per la prima volta dieci anni fa nel romanzo "L'allieva" cui sono seguiti altri sette volumi che narravano le storie della specializzanda in medicina legale curiosa e un po' pasticciona, diventata anche protagonista di una serie tv. Dopo qualche anno di pausa dal suo personaggio seriale, Alessia Gazzola torna a raccontare le vicende di Alice in "La ragazza del collegio" (Longanesi). Alice ha 32 anni, ha una relazione stabile con CC, il famoso Claudio Conforti, suo mentore di cui era stata innamorata fin dall'inizio, ed è medico legale a tutti gli effetti. Mentre lavora sul caso di una ragazza investita mentre usciva dal collegio che frequentava, Alice è anche alle prese con le sue vicende personali: ora che CC è una presenza stabile nella sua vita, desidera un figlio. Nella seconda parte parliamo di "Le nostre vite" di Francesco Carofiglio (Piemme), un romanzo sulla perdita della memoria e la necessità di ritrovare un'identità. Ci sono diversi piani temporali e d

  • "La felicità del lupo" di Paolo Cognetti e "Non dimenticarlo mai" di Federica Bosco

    30/10/2021

    Un romanzo sulla voglia di ricominciare e sulla ricerca della felicità. "La felicità del lupo" di Paolo Cognetti (Einaudi) arriva quattro anni dopo "Le otto montagne", Premio Strega 2017, da cui è stato tratto un film che vedremo nel 2022. Ancora una volta la montagna è una delle protagoniste. Montagna intesa come luogo dell'anima, ma anche come luogo dei desideri. Il protagonista è Fausto, scrittore 40enne, che si rifugia in montagna dopo la fine di una relazione durata dieci anni. Qui fa il cuoco nella locanda di Babette, che a sua volta aveva lasciato la città anni prima, e qui incontra anche Silvia, 27 anni, cameriera, con la quale nasce una storia d'amore. Nella seconda parte parliamo di "Non dimenticarlo mai" di Federica Bosco (Garzanti). Giulia, 49 anni, è giornalista in una rivista di moda, ha una carriera lanciatissima, è una donna indipendente e autonoma, non ha mai voluto figli. Improvvisamente sente un forte desiderio di diventare madre, ma a 49 anni non è facile. A fatica convince il suo compagno

  • "La guerra dentro" di Lilli Gruber e i 40 anni di carriera di Sveva Casati Modignani

    22/10/2021

    Martha Gellhorn è un nome per molti sconosciuto eppure è stata la giornalista di guerra più famosa del '900. A lei è dedicato il romanzo "Per chi suona la campana" di Ernest Hemingway, che con Martha era stato sposato dal 1940 al '45. Ed è proprio leggendo quel romanzo che Lilli Gruber ha incontrato per la prima volta il nome di Martha Ghellhorn. Nel libro "La guerra dentro. Martha Gellhorn e il dovere della verità" (Rizzoli), Gruber ci racconta la vita della reporter che andava sempre sul campo e raccontava i conflitti dal punto di vista della gente comune: dallo sbarco in Normandia (unica donna presente), all'assedio di Montecassino, ma anche la liberazione del campo di concentramento di Dachau e, in tempi successivi, la guerra in Vietnam. Ma nel libro Lilli Gruber racconta anche in che modo, in tempi più recenti, altri giornalisti hanno narrato i conflitti. Nella seconda parte parliamo con la signora della narrativa italiana, Sveva Casati Modignani, che nel 2021 compie 40 anni di carriera. Il primo romanzo

  • "Oliva Denaro" di Viola Ardone e "Papyrus" di Irene Vallejo

    16/10/2021

    Sicilia, 1960. Oliva ha 15 anni e vive in un contesto sociale conservatore e oppressivo. La madre ripete spesso: "La femina è come una brocca, chi la rompe se la piglia". Un contesto in cui appena le ragazzine diventano donne (dopo aver avuto la prima mestruazione) non possono più giocare, correre, camminare da sole. In questo contesto ottuso Oliva ha un'amica Liliana, figlia del comunista del paese, ragazza controcorrente e progressista che Oliva guarda con ammirazione ma anche con timore. Un giovane del paese si invaghisce di Oliva, lei è frastornata, non ha neanche il tempo di capire quale sia il suo desiderio perché lui la rapisce e la violenta, proponendo poi il matrimonio riparatore, legge dello Stato italiano abolita solo nel 1981. Da qui i tormenti interiori di Oliva divisa fra l'istinto di reagire a un sopruso e denunciare e la tentazione di adeguarsi alla mentalità retrograda del paese. In questo sarà aiutata dal padre che da sempre cerca di sostenere la libertà di scelta della figlia. "Oliva Denaro

  • "Sempre tornare" di Daniele Mencarelli e "Cose da fare a Francoforte quando sei morto" di Matteo Codignola

    09/10/2021

    "Sempre tornare" di Daniele Mencarelli (Mondadori) è l'ultimo volume di una trilogia esistenziale iniziata con "La casa degli sguardi" e proseguita con "Tutto chiede salvezza". Una trilogia che va cronologicamente a ritroso e che racconta, attraverso un personaggio che si chiama Daniele, vicende in parte realmente vissute dall'autore. Nei tre romanzi Daniele è alla costante ricerca di senso. Se nel primo volume il confronto è con il mondo dei malati dell'Ospedale Bambino Gesù dove lavora, e in "Tutto chiede salvezza" il protagonista, che a 20 anni subisce un TSO, cerca di capire sè stesso nel confronto con i malati psichiatrici, in "Sempre tornare" si torna all'estate del '91: Daniele ha 17 anni e decide di fare un viaggio da solo in autostop da Misano a Roma. L'incontro con tanti sconosciuti che gli daranno un passaggio e in alcuni casi anche ospitalità sarà un'esperienza fondamentale nel suo percorso di comprensione di sè e del mondo, che a quell'età è appena iniziato. Nella seconda parte parliamo di "Cose

  • "Bolle di sapone" di Marco Malvaldi e "Il sole senza ombra" di Alberto Garlini

    02/10/2021

    "Bolle di sapone" di Marco Malvaldi (Sellerio) è l'ottavo romanzo con i vecchietti del BarLume, personaggi seriali comparsi per la prima volta nel 2007 in "La briscola in cinque", poi arrivati anche in tv nella serie "I delitti del BarLume". Anche questa volta Ampelio, Aldo, Pilade, il Rimediotti, insieme al Barrista Massimo, aiuteranno il vice questore Alice Martelli a risolvere un caso. Ma non lo faranno dal BarLume perché è appena scoppiata la pandemia ed è iniziato il lockdown e, dunque, la briscola in cinque possono giocarla solo on line. Una commedia gialla che si lega alla cronaca del reale, che ironizza su manie e abitudini nate con il lockdown e guarda con tenerezza chi, per età, si è sentito particolarmente minacciato dal Covid. Nella seconda parte parliamo di "Il sole senza ombra" di Alberto Garlini (Mondadori). Un romanzo che parla di amicizia, dei meccanismi della comicità e del Movimento del '77 a Bologna. Protagonista è Alberto che fa parte del Movimento e a Radio Meraviglia incontra Elmo, giov

  • "Di chi è la colpa" di Alessandro Piperno

    25/09/2021

    Romanzo di formazione con protagonista un adolescente timido, impacciato, solitario, che si definisce "un cacasotto". Il protagonista di "Di chi è la colpa" di Alessandro Piperno (Mondadori) vive insieme a un padre idolatrato, anche se responsabile dei debiti della famiglia, e una madre che incarna il principio dell'autorità e che pone un velo di omertà su tutto il suo passato. Un giorno il ragazzino (che nel romanzo non ha un nome) viene a sapere che la madre appartiene a una famiglia ebraica, cosa che lei aveva sempre taciuto. Lui rimane affascinato da questa famiglia ricca e apparentemente molto unita, vorrebbe farne parte ma nello stesso tempo sente di essere estraneo a quel mondo. Invidia il senso di appartenenza che sembra caratterizzare quella famiglia e la comunità ebraica e inizia a guardare con occhio critico i suoi genitori fino a desiderare di essere qualcun'altro. Con una scrittura sapiente e curata, Piperno ci porta così a riflettere sul senso di colpa, sul senso di appartenenza o di estraneità,

  • "Spatriati" di Mario Desiati e "Amare una volta" di Davide Mosca

    18/09/2021

    Un romanzo sull'amicizia, gli innamoramenti e le fascinazioni, sul rapporto conflittuale con le radici. Un romanzo sul sentirsi irrisolti, raminghi, o come si dice nel dialetto di Martina Franca "spatriati". Protagonista e voce narrante di "Spatriati" di Mario Desiati (Einaudi) è un ragazzo, Francesco, infatuato della compagna di scuola Claudia con la quale nascerà una grande amicizia. Francesco è un timido, uno che si fa schiacciare dalle convenzioni sociali e che non riesce a essere sè stesso, mentre Claudia è una ragazza volitiva, aperta al mondo e alle esperienze di vita anche estreme. Claudia è una che lascia il paese a va a vivere a Londra, Milano, Berlino. Francesco è uno che resta, che vive di luce riflessa, che si emoziona attraverso i racconti di Claudia e attraverso di lei prova a trovare il suo posto nel mondo. Nella seconda parte parliamo di "Amare una volta" di Davide Mosca (Salani). Siamo nelle Langhe, in Piemonte, nel 1947, in una terra ferita dalla guerra e dal fascismo. La protagonista è Vi

  • Speciale Premio Campiello 2021

    11/09/2021

    Puntata speciale dedicata al Premio Campiello assegnato a Venezia il 4 settembre 2021. La vittoria è andata a Giulia Caminito con "L'acqua del lago non è mai dolce" (Bompiani): ha ricevuto 99 preferenze da parte della Giuria popolare di 300 lettori che ha valutato i cinque libri scelti dalla Giuria dei letterati. Al secondo posto Paolo Malaguti "Se l'acqua ride" (Einaudi) con 80 voti, segue Paolo Nori con "Sanguina ancora" (Mondadori) con 37 preferenze. Carmen Pellegrino con "La felicità degli altri" (La nave di Teseo) è quarta con 36 voti, infine Andrea Bajani con "Il libro delle case" (Feltrinelli) che ha ottenuto 18 preferenze.In questa puntata riascoltiamo l'intervista alla vincitrice e facciamo una rapida carrellata anche sui gli altri libri finalisti.

  • Affari di famiglia

    04/09/2021

    "Tutte le famiglie felici si somigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo". L'incipit più famoso nella storia della letteratura, quello di "Anna Karina" di Tolstoj, per introdurci a questa puntata speciale del Cacciatore di libri dedicata alle saghe familiari e ai romanzi che narrano le dinamiche nelle famiglie. La saga più famosa degli ultimi anni è quella dei Florio narrata da Stefania Auci: il secondo e ultimo volume è "L'inverno dei leoni" (Nord). Mentre Marco Balzano in "Quando tornerò" racconta di una donna romena costretta a venire a lavorare in Italia lasciando i figli. Ancora saghe familiari con "Piano nobile" (Feltrinelli) di Simonetta Agnello Hornby, sequel di "Caffè amaro" e "Quando le montagne cantano" (Nord) della vietnamita Nguyen Phan Que Mai. Ospite del Caffè letterario: Cristina Di Canio, titolare della libreria "Il mio libro" a Milano.L'audiolibro è "La famiglia Aubrey" di Rebecca West prodotto da Emons. Playlist: Lorenzo in Sicilia - Banda ionicaMama said - MetallicaS

  • "Autobiografia di Petra Delicado" di Alicia Giménez-Bartlett

    03/09/2021

    Per una volta l'ispettrice Petra Delicado, personaggio creato da Alicia Giménez-Bartlett, non deve indagare su un caso, ma forse deve affrontare l'indagine più complicata: quella su sè stessa. Nasce così "Autobiografia di Petra Delicado" di Alicia Giménez-Bartlett (Sellerio - traduz. Maria Nicola). Petra va per alcuni giorni in un convento e mette nero su bianco, in un diario, le tappe fondamentali della sua vita. Racconta di essere una figlia "nata per caso", di avere una madre dura e autoritaria, un padre più simpatico ma concentrato quasi esclusivamente sulla moglie. Racconta la scoperta della libertà quando, dopo aver frequentato una scuola religiosa, viene mandata alla scuola pubblica e qui l'incontro con i ragazzi che trova subito socievoli e divertenti. I primi fidanzati (e poi i vari matrimoni), le passioni, l'amore che "se non c'è pazzia, non c'è vero innamoramento". La gioventù durante la dittatura di Franco, l'università e la decisione, infine, di entrare in polizia. Questa è Petra Delicado, donna

  • "E poi saremo salvi" di Alessandra Carati

    02/09/2021

    "E poi saremo salvi" di Alessandra Carati (Mondadori). La storia è raccontata in prima persona da Aida che nel 1992 a 6 anni fugge dalla Bosnia in guerra insieme alla mamma per raggiungere il padre e rifugiarsi in Italia. La madre cade presto in depressione, il padre si chiude in sé stesso perché non riesce a salvare gli altri familiari. Aida vive così divisa fra l'affetto per i suoi genitori che però sembrano indifferenti e il desiderio di far parte della vita di una coppia di italiani che aiuta i profughi. Finché il fratello inizia a mostrare i segni di una malattia.

  • "Questo giorno che incombe" di Antonella Lattanzi

    01/09/2021

    Un romanzo che provoca inquietudine e che entra sottopelle. "Questo giorno che incombe" di Antonella Lattanzi (Harper Collins) racconta la storia di una donna, Francesca, che si trasferisce da Milano a Roma con il marito e le due figlie piccole. Una nuova vita in una nuova città, in una nuova casa, in un nuovo condominio dove tutti sembrano essere amici e molto uniti. Forse troppo, tanto che Francesca li percepisce come una setta. Il marito, assorbito dal lavoro, la trascura e Francesca dedica tutto il suo tempo alle figlie iniziando ad avvertire strani fenomeni: dimentica le cose, sente che la casa le parla, inizia a diventare paranoica. Intanto nel condominio scompare una bambina di 5 anni, Teresa, episodio che turba profondamente Francesca. Un romanzo nero che segue parallelamente l'indagine sulla scomparsa e quanto avviene nella mente della protagonista.

  • "Il pane perduto" di Edith Bruck

    31/08/2021

    "Il pane perduto" di Edith Bruck (La nave di Teseo) racconta la vita della stessa scrittrice, ebrea di origine ungherese che vive in Italia dagli anni '50. Nel '44 la sua famiglia fu prelevata dal villaggio dove abitava e prima portata in un ghetto, poi in vari campi di concentramento. Edith Bruck narra l'orrore dei campi, ma anche il dopo quando i sopravvissuti si aspettavano di essere accolti a braccia aperte e invece furono respinti, continuando a sentirsi estranei alla società. Anche le stesse sorelle della giovane Edith non furono disposte ad accoglierla.

  • Amore e amicizia

    28/08/2021

    L'amore e l'amicizia protagonisti di questa puntata speciale del Cacciatore di libri. Si parte con "Due vite" di Emanuele Trevi (Neri Pozza), il libro che ha vinto il Premio Strega 2021, in cui l'autore racconta di due amici scomparsi: gli scrittori Rocco Carbone e Pia Pera. Amicizia che è al centro della narrazione anche per Silvia Avallone a iniziare dalla sua opera prima "Acciaio" e che ricompare nell'ultimo romanzo "Un'amicizia" (Rizzoli), storia di un legame adolescenziale che si interrompe bruscamente. C'è poi l'amore. Quello appena sbocciato e raccontato da Laura ImaiMessina, scrittrice italiana che vive da molti anni a Tokio, in "Le vite nascoste dei colori" (Einaudi). E quello di lungo corso, descritto da Claudio Piersanti in "Quel maledetto Vronskij" (Rizzoli).Ospite del Caffè letterario: Viviana Peloso, responsabile della libreria "Vecchie Segherie" a Bisceglie.Audiolibro: "Cime tempestose" di Emily Brontë (il Narratore Audiolibri). Playlist: Gli amici - Francesco Guccini Le cose che abbiamo in co

  • "I demoni di Berlino" di Fabiano Massimi

    27/08/2021

    Torna in libreria Fabiano Massimi, l'autore del romanzo di successo "L'angelo di Monaco" in cui raccontava l'intricato caso del presunto suicidio della nipote di Hitler. Nel nuovo romanzo, "I demoni di Berlino" (Longanesi), tornano alcuni dei personaggi di fantasia di "L'angelo di Monaco" e, inevitabilmente, anche alcuni personaggi storici. Siamo in Germania nel 1933. L'ormai ex commissario di polizia Sauer ha lasciato Monaco e vive in incognito a Vienna. Un giorno trova in casa sua l'ispettore Karl Julian che gli chiede di seguirlo a Berlino perché Rosa, la donna di cui Sauer era innamorato, è scomparsa. Rosa si è unita alla Resistenza e si sono perse le sue tracce mentre si stava preparando a compiere un'azione. C'è un solo indizio: una cartolina spedita da Rosa al giornalista più temuto da Hitler con uno strano messaggio: "Scava una fossa e siediti al suo interno".

página 1 de 2